+
ASSOCIAZIONI COINVOLTE
+
VOLONTARI
+
ATTIVITà PROPOSTE
COMUNI COINVOLTI

Tante emozioni, un solo Festival

Festival delle Erranze e della Filoxenia

La Calabria è terra di uomini ospitali, nella pienezza del senso omerico. Se ne accorsero e ne scrissero molti illustri viaggiatori del passato, come Edward Lear, Maurits Escher, o come il glottologo Gerhard Rohlfs. I motivi che hanno ispirato l’idea del FESTIVAL DELL’ERRANZA E DELLA FILOXENÌA sono simili a quelli che inducono un viandante a mettersi in cammino. La sua mente sul principio sarà affollata di emozioni contrastanti, ma dopo i primi passi, quando l’incedere avrà trovato il suo ritmo, le idee si saranno disposte probabilmente in modo nuovo. Questo è il momento nel quale si può riflettere sulla propria scelta. Il Festival è il luogo dove s’incontrano viaggiatori, filosofi, religiosi, scrittori e artisti per indagare sull’arte di girare il mondo, sulla necessità di mettersi in cammino, sull’entusiasmo all’esplorazione.

Il Festival, alla sua prima edizione e frutto di un accordo tra diverse associazioni, si terrà in alcuni borghi del Reventino. La scelta è caduta su questa area perché rappresenta un’area di forte interesse culturale e naturalistico. Siamo convinti che un festival di tale matrice debba necessariamente tenersi in uno spazio che recuperi il senso della storia e della bellezza, che trasmetta vibrazioni di vita e che offra opportunità di convivialità.

Un progetto per mettere in rete le nostre Comunità​

Proloco_logo_30mm
LOGO - Copia
ProLocoSerrastretta_logo_def
logo pro loco Motta S Lucia

Il Festival delle Erranze e della Filoxenia, nasce da un’idea di Francesco Bevilacqua e coinvolge diverse associazioni che svolgono le loro attività nel vasto territorio dell’area del Reventino. Ognuna con la sua specificità. ha scelto di mettersi in rete per condividere idee e trasformarli in obiettivi utili allo sviluppo e alla valorizzazione di tutto il territorio.  La forza della rete sta nel mettere al servizio dell’altro le proprie conoscenze, le proprie peculiarità, le proprie unicità. E dalle proprie unicità creare un network, capace di incentivare lo sviluppo delle comunità locali.

L'accoglienza la nostra principale risorsa

XENIA (Ξένια) è l’antica denominazione dei doni all’ospite. Questa parola citata sin da Omero, può avere il significato generale di accoglienza dello straniero o della ospitalità stessa.

Filoxenìa è l’amore per il forestiero. È il valore sacro dell’ospitalità, il principio etico fondamentale della cultura greca, essenziale per distinguere l’uomo giusto da quello iniquo.
La Calabria è terra di uomini ospitali, nella pienezza del senso omerico. Se ne accorsero e ne scrissero molti illustri viaggiatori del passato.

Scopri il Programma

LAMEZIA TERME

Tra storia, spiritualità e folclore

Abbazia benedettina Lamezia Terme

Nella suggestiva cornice dell’Abbazia Benedettina di Lamezia Terme, un’esperienza ricca di emozioni, con una visita all’Abbazia, accompagnati da Robert de Grandmesnil, l’archiettto ed abate che la progettò e ne guidò i lavori di costruzione a partire dal 1062. Un’esperienza suggestiva, curata da Progetto Gedeone, con la collaborazione dell’Associazione Santi 40 Martiri, alla scoperta di uno dei tesori che hanno scritto la storia della città di Lamezia Terme e dei paesi vicini, tra cultura e la musica dei canti gregoriani.  L’evento si concluderà con un laboratorio di preparazione e successiva degustazione, dei piatti tipici dei monaci benedettini, a base di prodotti locali.

 

Domenica 1 luglio

 Ore 16.30

ACCOGLIENZA E REGISTRAZIONE

Ore 17.00

PRESENTAZIONE FESTIVAL

Ore 18.30

VIAGGIO CON ROBERT DE GRANDMESNIL E SALMODIA DEI BENEDETTINI

Visita dell’abbazia vista dal suo costruttore e canti gregoriani

Ore 19.00

LA CENA DEL MONACO

Laboratorio di preparazione e degustazione di pietanze a base di castagne e altro

PLATANIA

Alla scoperta dei segreti perduti delle fate
"Sulle tracce di antichi stupori"

PLATANIA

Platania, il paese delle fate, che si erge alle pendici del Monte Reventino. Una leggenda racconta che una volta le fate abitavano sul Monte e la loro casa custodiva importanti tesori. In questa tappa del festival, Pro Loco Platania, con la collaborazione di tutte le associazioni del paese, vi proporranno un viaggio di due giorni alla scoperta della magia, della suggestione, della cultura, della poesia e della musica del Monte Reventino.  Le emozioni e le suggestioni ci accompagneranno nella sera di sabato 7 luglio in un suggestivo viaggio tra i vicoli del paese, tra storia, musica e magia. La mattinata di domenica sarà dedicata alla riscoperta di un luogo dove la natura si mostra bella e semplice più che mai: la splendida Cascata della Tiglia ed il piccolo borgo di Panetti, meta di pellegrinaggio per numerosi visitatori alla ricerca di un contatto più stretto con la natura e l’accoglienza delle persone semplici, tra gli arcobaleni tra gli spruzzi della cascata e l’accoglienza dei sorrisi degli abitanti del borgo. La giornata di domenica proseguirà con tante attività all’interno del centro storico di Platania (passeggiate a dorso d’asino, giochi popolari, mercatini delle tradizioni e dell’artigianato locale, momenti culturali). Per tutti coloro che parteciperanno al festival sarà possibile cenare, pranzare, ristorarsi usufruendo di sconti presso le attività convenzionate. 

Sabato 7 luglio

Ore 17.30 – 18.30 / 21.00 – 22.00

ACCOGLIENZA E REGISTRAZIONE

consegna certificato di passaggio

 

Ore 18.30

LIBRI E CAMMINI :

FILOXENÌA

di Patrizia Giancotti

Ore 20.00

CENA PRESSO STRUTTURE CONVENZIONATE

Ore 21.00 – 22.30

LUOGHI ARCANI :

PLATANIA SUL FAR DELLA NOTTE

Itinerario guidato per le vie del paese alla scoperta della storia, della poesia e della cultura del Reventino.

 

 

Ore 22.30

SPETTACOLO MUSICALE

TOUR DELLA RISCOPERTA

Uno spettacolo di Dino De Angelis e Gianni Mercury

Domenica 8 luglio

Ore 09.00 – 12.00 / 15.00 – 18.30

ACCOGLIENZA E REGISTRAZIONE

Ore 10.00 – 13.00

LUOGHI ARCANI:

PANETTI E CASCATA DELLA TIGLIA

tour guidato con Francesco Bevilacqua

Ore 10.00 – 12.00 / 15.00 – 19.00

  • PASSEGGIATE A DORSO D’ASINO
  • MERCATINI TRADIZIONALI,       
  • VISITA AL PARCO CULTURALE LETTERARIO “F. MASTROIANNI”
  • VISITA AL MUSEO DI MICOLOGIA

Ore 13.00 

PRANZO PRESSO STRUTTURE CONVENZIONATE

Ore 16.00 – 18.00

ANTICHI GIOCHI DA STRADA

Ore 18.30

LIBRI E CAMMINI:

LE FANTASTICHERIE DEL CAMMINATORE ERRANTE

di Francesco Bevilacqua

 

Ore 20.00

CENA PRESSO STRUTTURE CONVENZIONATE

 

Ore 22.00

SPETTACOLO MUSICALE:

MUSICHE E MELODIE DEL REVENTINO

 
a cura del Progetto “‘U Fhucularu”

CONFLENTI

Sotto la Quercia di Visora

La natura incontaminata, il centro storico rimasto intatto, la tradizione dell’ agricoltura e l’allevamento il tutto vissuto in un tempo in cui la spiritualità ha fatto si che Conflenti fosse uno dei paesi del Reventino al centro dell’ attenzione. L’associazione Conflenti Trekking vuole far rivivere all’errante il paesaggio così come si presentava ai pellegrini subito dopo le apparizioni mariane del 1578. Tutti sotto la Quercia, tutti catapultati indietro nel tempo dove il conflentese accoglieva il pellegrino giunto per devozione spirituale. “Veniti e trasiti, se siete venuti perché chiamati dalla Madonna, è Maria stessa che ci chiede di accogliervi nelle nostre case”.

Domenica 15 luglio

Ore  9.00

ACCOGLIENZA E REGISTRAZIONE

consegna certificato di passaggio    

 

Ore  9.30 

ESCURSIONE NATURALISTICA

“Lungo i sentieri delle apparizioni di Maria”

 

Ore 12.00

PRANZO NELLA NATURA DEL REVENTINO

 

Ore 13.30

MOMENTO RELAX

L’odore dell’erba

 

Ore 15.00

LIBRI E CAMMINI:

LE FANTASTICHERIE DEL CAMMINATORE ERRANTE

 di Francesco Bevilacqua

 

Emozioni cujjientare

Ore 16.00

LA QUERCIA,

SIMBOLO DI MARIA

Visita guidata del Santuario della Madonna della Quercia

 

Ore 17.00

MOMENTO DI SVAGO E DIVERTIMENTO

Balli e canti del Reventino insieme agli amici di  “Felici e Conflenti”                    

Attrazioni per i più piccoli

Ore 18.00

Happy hour in piazza

MOTTA SANTA LUCIA

Fascino del prezioso borgo mottese tra passato e presente

Il percorso attraverso il quale la Proloco di Motta Santa Lucia guiderà gli ospiti è stato ideato per farli immergere completamente nelle peculiari tradizioni del grazioso borgo mottese attorno alle quali ha costruito la sua identità che continua a rimanere ben salda fino ai nostri giorni. Un paesino che mantiene tempi lenti, che vive ancora il rapporto diretto con la natura, dove si respirano ovunque scie della cultura atavica. Proporremo ai visitatori scene della vita quotidiana di un tempo le cui radici si sentono ancora forti sotto i nostri piedi; allo stesso tempo presenteremo le risorse naturali e le fonti culturali di cui si veste il nostro territorio attraverso un viaggio che invita ad affinare le proprie percezioni valorizzando i cinque sensi, cercando così di rendere ai partecipanti una esperienza immersiva completa e gratificante di questo borgo che si riscopre intrigante nella sua semplicità.

Domenica 22 luglio

Ore 16.00

ACCOGLIENZA E REGISTRAZIONE

Consegna e passaporto viaggio festival

(prezzo Piazza Castello)

  Ore 16.30

DIVERTIRSI COL PASSATO

gioco popolare “a pignata”

Ore 17.30

LIBRI E CAMMINI:

LE FANTASTICHERIE DEL CAMMINATORE ERRANTE

di Francesco Bevilacqua

Ore 18.30

A SPASSO TRA STORIA ED ARTE

urban trekking con street theatre

 

Ore 20.00

ESPERIENZA GASTRONOMICA

Slow food d’epoca

 

  Ore 21.00

MOTTA SANTA LUCIA E IL VIAGGIO DEI SENSI

tour guidato nel borgo storico

 

Ore 16.00–19.00

  • VISITA LABORATORIO REALIZZAZIONE DEL “CIUCCIO DI S’ANNA”
  • STAND GASTRONOMICI DI AZIENDE LOCALI

 

SERRASTRETTA

La Ginestra: il filato della tradizione

Nel caratteristico comune di Serrastretta, famoso per le sue preziose produzioni artigianali, da molti anni i volontari della locale Pro Loco, si impegnano per riscoprire, preservare e dare valore alle tradizioni del luogo. Durante il festival verrà proposto un viaggio tra le vie del paese e presso il Museo etnografico per poterle conoscerle e apprezzare. A seguire, ci si recherà a piedi lungo il corso del fiume, dove verrà riproposta, l’antica lavorazione della ginestra. Un percorso che ci farà fare un piacevole e molto suggestivo salto nel passato.

Domenica 29 luglio

Ore  9.00

ACCOGLIENZA E REGISTRAZIONE

consegna certificato di passaggio

Piazza Aldo Moro

 

Ore  9.30

INIZIO ESCURSIONE

“Alla scoperta di Serrastretta, borgo del 1395 – la chiesa”

Ore 10.00

VISITA DEL MUSEO DELLA CIVILTÀ CONTADINA ED ARTIGIANA DI SERRASTRETTA

le arti, i mestieri e la cultura di un borgo montano

Ore 11.15

IN CAMMINO VERSO IL FIUME

            

Ore 12.00

ARRIVO PRESSO IL FIUME

riproposizione dell’antica lavorazione della ginestra

 

Ore 13.00

PRANZO A SACCO

u murziallu

 

Ore 16.00 

ARRIVO IN PAESE

 

Itinerario urbano-naturalistico lunghezza di 6,5 km non impegnativo. E’  consigliato indossare scarpe ed indumenti comodi. Sono previste numerose tappe durante le quali verranno raccontate le tradizioni di un borgo montano. Il pranzo è a sacco ma ispirato alla tradizione dei contadini : “u murziallu” ovvero qualcosa che ognuno porterà da casa ma che condividerà con gli altri.

CARLOPOLI

Dove l'anima trova pace: tra natura e storia

Nella meravigliosa cornice dell’Abbazia di Corazzo, luogo del cuore del FAI, alla ricerca della pace. L’evento inizierà con una breve visita guidata, accompagnati da Fra Guida, alla scoperta della storia del luogo, degli usi e delle tradizioni dei monaci benedettini, che la fondarono nell’XI secolo. Luogo di passaggio per molte persone, fu tra l’altro dimora di Gioacchino da Fiore. Sarà proprio nell’Abbazia che si terrà un laboratorio di ceramica e poesia, che si concluderà, al termine della serata, con un momento di meditazione guidata ed ascolto della natura all’imbrunire. 

Domenica 5 agosto

Ore 16.00

ACCOGLIENZA E REGISTRAZIONE

consegna certificato di passaggio

Ore 17.00

LABORATORIO DI CERAMICA E POESIA

incisione di poesie o disegni su tavolette di argilla

 

Ore 19.00

LETTURA DI POESIE

 

Ore 21.00

SILENZIO CISTERCENSE

I suoni dell’imbrunire: meditazione e ascolto della natura

 

partecipa

Benvenuto nella pagina delle prenotazioni per Il Festival delle Erranze e della Filoxenia. Per organizzare nel migliore dei modi il nostro festival, con più di 18 eventi in sei diversi paesi del territorio del Reventino, abbiamo pensato un sistema di pre-iscrizione facoltativa e gratuita agli eventi, che puoi effettuare compilando il form sottostante.

CERTIFICATO DI PASSAGGIO – E’ il documento che attesta la partecipazione al Festival. Il certificato consente di poter partecipare gratuitamente a tutte le attività ricreative e culturali (escursioni, visite guidate, giochi, ecc.); permette di ricevere, se riportante tutti i timbri, la certificazione finale di partecipazione.
COME SI OTTIENE – Gratuitamente attraverso il sito www.festivalerranzefiloxenia.it o direttamente ai punti di accoglienza e informazione.

Inserisci il tuo nome

Inserisci un indirizzo e-mail valido

Seleziona la tua fascia d'età

Inserisci il tuo cognome

Inserisci un numero di cellulare

Inserisci un breve messaggio (opzionale)


Contattaci

Chiudi il menu